CCNL PCM - RISULTATI REFERENDUM

CONTRATTO PCM:  IL RISULTATO DEL REFERENDUM DEI LAVORATORI

Centinaia di colleghi si sono espressi  sull'ipotesi di contratto del comparto PCM.

Come previsto, la risposta dei lavoratori è stata di netta contrarietà a quanto stabilito nel contratto.

In particolare è emerso il rifiuto all’aumento dell’orario di lavoro settimanale (38 ore) e aspre critiche sui diversi aspetti quali per esempio: 

  •  l’aver utilizzato fondi del salario accessorio dei dipendenti senza che l’amministrazione (cioè il governo) abbia tirato fuori un centesimo;
  •  la modifica solo parziale all'ordinamento professionale (un'altra occasione persa!);
  •  l'introduzione del principio della meritocrazia che oltre a porre in essere forti discriminazioni economiche tra i dipendenti, appare assurdo in una organizzazione come quella della Presidenza;
  •  l’aver "fotocopiato" dai CCNL degli altri comparti norme peggiorative che di fatto ledono pesantemente i diritti dei dipendenti come quelle riguardanti le sanzioni disciplinari.

Il referendum che ha dato la possibilità a tutti i colleghi, iscritti e non iscritti al sindacato di potersi esprimere su un accordo che li riguarda, è da considerarsi un atto doveroso che ci saremmo augurati fosse stato praticato da tutte le Organizzazioni Sindacali.

Chi piuttosto non ha avuto il coraggio di un confronto serio e democratico, ha deciso, “per varie ragioni”,  di ipotecare il futuro dei dipendenti della Presidenza e ha utilizzato metodi come “ilchiacchiericcionei corridoi” omettendo parti importanti del CCNL con il solo scopo di confondere i lavoratori della PCM.

I colleghi ora, confrontando quanto ottenuto nel contratto del 2004, hanno decisamente potuto rendersi conto di quanto invece ha peggiorato la loro condizione il nuovo contratto.

Rammentiamo che il CCNL del 2004 era stato fortemente voluto da RdB, UIL e CGIL e criticato duramente invece dagli altri sindacati, i quali oggi sono i fautori del nuovo pessimo accordo.

Auspichiamo che la prossima tornata contrattuale (nazionale o integrativo che sia) venga sottoposta da tutti i sindacati al vincolo dell’espressione di tutti i lavoratori, perchè la democrazia è partecipazione (...e non banali e vuoti numeri e/o percentuali).

16 luglio 2009

RdB/CUB P.I.

Coord. Nazionale PCM

Di seguito riportiamo i risultati ottenuti con la votazione:

(anche nel file pdf allegato a fine pagina)



Quesito n. 1 – Classificazione (Ordinamento professionale)

L’articolo 6 della pre-intesa sottoscritta il 1 luglio 2009 modifica l’ordinamento professionale introdotto dal precedente CCNL Presidenza del Consiglio dei Ministri (in solo due aree – mantenendo lo sbarramento per le progressioni tra le aree). Ritieni che le modifiche introdotte rendano il nuovo Contratto…

Migliore

Peggiore

Non so

10,1%

72,9%

14,5%

Quesito n. 2 – Orario di lavoro

L’articolo 13 della pre-intesa sottoscritta il 1 luglio 2009 aumenta l’orario di lavoro a 38ore settimanali utilizzando unicamente risorse del Fondo Unico di Presidenza. Ritieni che le modifiche introdotte rendano il nuovo Contratto…

Migliore

Peggiore

Non so

3,5%

89,6%

5,8%

Quesito n. 3 – Sanzioni disciplinari

L’articolo 18 della pre-intesa sottoscritta il 1 luglio 2009 modifica il sistema sanzionatorio introdotto dal precedente CCNL Presidenza del Consiglio dei Ministri (p.e. si ha l’immediato licenziamento in caso di processo penale senza attendere i tre gradi di giudizio). Ritieni che le modifiche introdotte rendano il nuovo Contratto…

Migliore

Peggiore

Non so

3,8%

88,8%

6,3%

Quesito n. 4 – Misurazione della qualità dei servizi (meritocrazia)

Gli articoli 14, 15, 16 e 17 della pre-intesa sottoscritta il 1 luglio 2009 introducono il sistema di misurazione e valutazione della qualità dei servizi prestati. In particolare:

  • quote rilevanti dell’accessorio saranno distribuite in base alla produttività del personale legata alla prestazione e alla qualità del risultato;

  • la valutazione della professionalità avverrà attraverso ricorrenti verifiche;

  • i riconoscimenti in sede di retribuzione accessoria si baseranno sull’apporto di ciascun dipendente;

  • verrà introdotta la valutazione periodica sia collettiva che singola da parte del dirigente.

Ritieni che le modifiche introdotte rendano il nuovo Contratto…

Migliore

Peggiore

Non so

7,3%

81,9%

9,7%

Quesito n. 5 – Valutazione complessiva sulla pre-intesa

Alla luce delle modifiche e delle innovazioni introdotte, ritieni che l’impianto complessivo del nuovo Contratto Collettivo del Comparto Presidenza del consiglio dei Ministri sia…

Migliore

Peggiore

Non so

3,5%

84,8%

9,4%

Quesito n. 6 – Democrazia sindacale

Qualora l’organizzazione sindacale RdB-CUB venisse esclusa dalla contrattazione di secondo livello nel Comparto Presidenza del Consiglio dei Ministri, in cui si definiscono i contenuti del Contratto Integrativo, la distribuzione del salario accessorio ecc. pensi che la tutela dei tuoi diritti sarebbe complessivamente…

Migliore

Peggiore

Non so

2,8%

82,8%

11,9%

N.B. I voti non espressi hanno inciso mediamente perl' 1,7%


A margine dell'ultima notizia sotto allegata il testo dell'ipotesi di contratto.

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni