CONTRATTI E RIFORMA P.A.: IL GOVERNO TRATTI CON CHI RAPPRESENTA I LAVORATORI

Roma -

COMUNICATO STAMPA

Escluse dal confronto le RdB-CUB rivendicano formalmente il proprio ruolo di interlocutore

Sta venendo alla luce sempre più chiaramente cosa c’era dietro l’attacco mediatico contro i “dipendenti fannulloni”: il progetto governativo di smantellamento della Pubblica Amministrazione attraverso lo strumento consumato della concertazione con CGIL, CISL e UIL.

La frenetica attività di questi giorni, tra Palazzo Chigi, Funzione Pubblica e confederali per la definizione del Memorandum sul lavoro pubblico, altro non è che la gestione delle norme di questo smantellamento, non ultima la revisione della durata dei contratti e la ridefinizione complessiva delle relazioni sindacali.

In queste ore, violando tutta la normativa sulle relazioni sindacali nel Pubblico Impiego – frutto peraltro di accordi concertativi – il Governo ha pensato bene di escludere dal confronto le RdB-CUB, in quanto soggetto sindacale che può concretamente contrastare i processi di destrutturazione  e di attacco al mondo del lavoro pubblico.

Vista la portata delle materie in discussione, bene farebbe il Governo a non escludere chi rappresenta una posizione che, ancorché critica, è condivisa da una rilevante parte di dipendenti pubblici.

La modalità del Governo di individuazione degli interlocutori di comodo con cui avere relazioni sindacali, è stata criticata dalle RdB-CUB con comunicazione formale, e approderà nei prossimi giorni sia nei luoghi di lavoro pubblici che nelle aule parlamentari.

Roma, 30 novembre 2006

Ufficio Stampa

Rossella Lamina

Tel. 067628277 - Fax 0676282228

Cell. 3474212769

e-mail: ufficiostampa@rdbcub.it

 Rappresentanze Sindacali di Base Pubblico Impiego -

Confederazione Unitaria di Base

Via dell'Aeroporto, 129 - 00175 - tel. 06/762821 - Fax 06/7628233  - sito: www.rdbcub.it - e.mail: info@pubblicoimpiego.rdbcub.it

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni