Aggiornamento polizza sanitaria

Roma -


            Informiamo i colleghi che il 3 marzo u.s. si è tenuta una riunione tra l’Amministrazione e le Organizzazioni Sindacali, concernente la modifica delle contribuzioni dovute alla CASPIE secondo quanto previsto dalla convenzione in scadenza il 31/12/2008.

            Tale modifica prevede euro 580,00 annui a carico della Presidenza (FUP)  per ogni dipendente, coniuge e figli fiscalmente a carico, euro 270,00 anno/procapite - a carico del Dipendente - per l’inserimento in assistenza di ogni familiare fiscalmente non a carico.

            L’ adeguamento economico si è reso necessario poiché la CASPIE  ha riscontrato che le prestazioni sanitarie fruite dal personale della PCM ammontano a circa il doppio rispetto al contributo versato dall’Amministrazione.

            Pur manifestando alcune perplessità rispetto al metodo e al comportamento adottato dalla CASPIE  nei confronti dei dipendenti della PCM e prescindendo dalla posizione di sigla, la RdB si è pronunciata  a favore del mantenimento della CASPIE così come voluto espressamente dagli stessi lavoratori; onde evitare  la rescissione immediata della convenzione e garantire la continuità  della polizza, cinque Organizzazioni Sindacali su sette hanno espresso parere favorevole al suo mantenimento.

            Nel tavolo tecnico che sarà organizzato in seguito, composto dai rappresentanti della Presidenza, della CASPIE e della Compagnia Assuntrice,  finalizzato all’individuazione di una nuova convenzione a decorrere dal 1 gennaio 2009, la RdB riproporrà l’ampliamento di alcune  tipologie di servizi compresa l’estensione della polizza anche al personale in quiescenza, oltre all’inserimento di una clausola di salvaguardia a favore del personale della PCM.

            Riteniamo che il predetto tavolo dovrà disporre della documentazione idonea per affrontare la discussione (monitoraggio dei costi) e della tabella riepilogativa circa la composizione del FUP che andrebbe presentato alle parti sociali all’inizio di ogni anno, come indica il CCNL.

            Considerato che ciascun cittadino/lavoratore contribuisce sia al Servizio Sanitario Nazionale attraverso il sistema fiscale, sia alla cassa assistenziale mediante il FUP, subendo, quindi, un duplice prelievo, la RdB, nella riunione ha ribadito la compartecipazione economica dell’Amministrazione nel prossimo CCNL.

            Al riguardo l’Amministrazione ha assicurato che la direttiva per il rinnovo contrattuale conterrà quanto richiesto da questa Organizzazione Sindacale.

            Vi terremo informati sui futuri sviluppi.

Roma, 4 marzo 2008

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni