Mappatura RSU PCM: Per una volta si guarda avanti !

Roma -

21 SETTEMBRE 2007

Senz’altro “costruttiva” la trattativa per la mappatura RSU tenutasi il 19 settembre u.s. alla Presidenza del Consiglio.

        Costruttiva perché, per la prima volta lo sguardo è stato rivolto al futuro superando il solito sbiadito concetto di copiare il pregresso: abbiamo infatti ottenuto l’istituzione di una unica RSU per tutta la PCM.

     

Per la conquista di un simile risultato, il contributo delle RdB è stato importante e determinante; già dal 1998, la stessa si batteva per restituire alla RSU il significato autentico:  garantire ai lavoratori tutti il rispetto e la tutela dei loro diritti e delle loro prerogative nonché il miglioramento delle loro condizioni di lavoro, al di là di facili interessi elettorali o di scuderia.

        Un’opportunità per rilanciare un patrimonio sindacale attraverso l’unicità di un organismo che congiunga le problematiche comuni ai lavoratori della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

        Una nuova stagione che consentirà finalmente di riunire le singole strutture della PCM presso un unico soggetto rafforzando l’incisività della RSU e liberandola dalla subalternità alle decisioni già prese.  

        Il percorso intrapreso è quello di garantire, per quanto ci è possibile, che la democrazia non sia per l’ennesima volta spazzata via e “superata” da alchimie tecniche.

 

        Ai lavoratori della Presidenza del Consiglio dei Ministri chiediamo l’impegno comune per migliorare le nostre condizioni lavorative, attraverso uno strumento, quello della prossima elezione RSU, che rappresenta la migliore occasione per far pesare la volontà dei lavoratori, finora completamente ignorata. 

 

 

BUONA RSU A TUTTI!

 

RdB/CUB Pubblico Impiego

Coordinamento Nazionale P.C.M.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni