Il lupo perde il pelo...

IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO...

Roma -

 

Ci risiamo, il personale della SSPA ancora una volta si trova a dover affrontare il problema della disparità di trattamento.

Approfittando della condizione caotica dovuta alla trasformazione in atto, che ha ridotto la SSPA ai minimi termini, l’attuale condotta, in perfetta continuità con la passata gestione, persegue nell’eludere l’applicazione degli istituti vigenti nei vari comparti del pubblico impiego, calpestando i diritti dei lavoratori.

Nello specifico il personale della Scuola Superiore è ancora in attesa di percepire i sussidi previsti per l’anno 2006, per i quali era stato previsto lo stanziamento di 50.000 euro sul capitolo 502.

L’amministrazione, con la scusa della “ricerca della norma”, nega al personale la corresponsione di emolumenti che vengono erogati alla Funzione Pubblica fin dal 1961 e alla SSPA dal 1981(se non da prima!), dimenticando che:

  • tale contributo è stato erogato  alla SSPA fino al 2005;
  • è stata istituita un’apposita commissione tuttora in essere;
  • la commissione ha già esaminato le domande pervenute in base alla circolare, emanata dal Dirigente Amministrativo, che dettava i criteri di assegnazione;
  • il personale in  PCM  ha già presentato la domanda relativa al periodo novembre 2006 - ottobre 2007.

 La domanda sorge spontanea!

Forse lo stanziamento previsto per il personale  dovrà essere utilizzato per altri scopi, ad esempio la stipula di nuovi contratti?

Oppure ciò è dovuto a una interpretazione “strettamente personale” di qualche solerte dirigente che confonde gli interventi assistenziali per il personale con gli emolumenti corrisposti da prestazioni contrattuali?

La RdB userà ogni strumento necessario per impedire l’ennesimo attacco ai colleghi in servizio presso la SSPA.

 

 15 NOVEMBRE 2007

 

RdB /CUB Pubblico Impiego Coordinamento PCM

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni