Argomento:

Grazie! non abbiamo bisogno di lezioni di moralità. Il sindacato sta nella pratica!

(Quando lanci il sasso e nascondi la mano)

Roma -

In questo momento di impasse nelle relazioni sindacali, ove un blocco sindacale “non tradizionale” rivendica diritti per i lavoratori in PCM, da un rinnovo contrattuale dignitoso alle riqualificazioni per tutto il personale, ecco che dal fondo della sala una sigla, che sul piano sindacale è stata sempre a rimorchio delle controparti, a causa della propria sterilità propositiva... richiama surrettiziamente ai doveri del Sindacato!

Così mentre alcune OOSS, “storicamente” diverse tra loro hanno trovato dei punti in comune e stanno cercando con mille difficoltà di tenere la cosiddetta "barra a dritta" contro le posizioni ideologiche di un'amministrazione insensibile e ottusa e contro le oligarchie sindacali di cgilcisluil che vogliono solo rivendicare gli accordi con i vari governi e l'applicazione omogenea dei CCNL degli altri comparti  (affermato dalla cgil all'Aran!), ecco che ancora questa sigla cerca di sparigliare e confondere i lavoratori attraverso il chiacchiericcio giornaliero nei corridoi o con telefonate giornaliere continue (MAI UN'ASSEMBLEA PER CONFRONTARSI CON I LAVORATORI) per raccontare un mucchio di falsità senza mai dare la possibilità, attraverso un confronto, di essere smentiti.

Ricordiamo che la flp ha raccontato la favola di non aver sottoscritto il CCNL delle Funzioni Centrali soltanto per poterlo sventolare nella campagna delle ultime elezioni RSU... mentre subito dopo a settembre hanno allegramente siglato quell'infame CCNL.

Usb è l'unica OS che in quel comparto non ha firmato e questi campioni della democrazia, assieme alla casta sindacale, ogni giorno vogliono buttare fuori dai quei tavoli l'unica sigla che non firma sempre e comunque  non rendendosi complice della distruzione dei diritti dei lavoratori.

Siamo pronti in qualsiasi momento ad un confronto aperto con tutte quelle sigle che oggi operano sottotraccia, ad una assemblea aperta con tutti i lavoratori così da sgombrare ogni equivoco sulle proposte che potrebbe confondere gli stessi in questo momento, anziché boicottare in modo ignobile e sotterraneo ogni forma di opposizione alle politiche di questa amministrazione fornendole assist continui (magari con la firma “responsabile” di qualche accordo a perdere!) per chissà quale intimo scopo.

Noi ci siamo!

…comunque l'epiteto "cartello sindacale" è stato pronunciato dalla cgil al tavolo dell'Aran quando la maggioranza delle OO.SS. hanno chiesto di rivedere l’atto di indirizzo del CCNL e noi ironicamente lo abbiamo fatto nostro

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni