D.L. 112/08 RdB ASSEMBLEA DEI LAVORATORI PCM

Roma -

COMUNICATO

 

Si è svolta ieri mattina, l'Assemblea dei lavoratori della Presidenza del Consiglio dei Ministri convocata dalla RdB/CUB.

L'iniziativa sindacale ha registrato la partecipazione, nonostante il periodo feriale, di oltre cento lavoratori.

Al centro degli interventi dei partecipanti, la contrarietà al DL 112/08 al Piano Industriale e alla Riforma del lavoro pubblico e della contrattazione collettiva del Ministro Brunetta, un diffuso rifiuto della visione della Pubblica Amministrazione e della campagna diffamatoria instaurata nei confronti dei lavoratori pubblici.

In particolare i lavoratori hanno espresso una forte preoccupazione per le pesanti ricadute che la manovra economica produrrà sul bilancio familiare attraverso la riduzione del salario accessorio (FUP e risparmi di gestione), unitamente agli effetti negativi generati dai previsti tagli agli organici e alle competenze paventati nella recente riunione con il Segretario Generale, oltre il peggioramento delle norme sulle assenze per malattia e la restrizione delle prerogative previste dalla L 104/1992.

Naturalmente tali mutamenti non toccano la classe dirigenziale della PCM! (v. commi 1 lett. a) e 4 art. 74 dl 112/08)

I provvedimenti giungono, poi, in un contesto economico finanziario drammatico di cui tutti parlano ma su cui nessuno prende la benché minima iniziativa. Le prime pagine dei maggiori quotidiani italiani sono costrette a raccontare di salari ormai incapaci di garantire una vita decente ai lavoratori e alle loro famiglie, a denunciare l’inflazione fissata all’ 1,7% quando l’ Istat, che non è proprio un campione di trasparenza, ci avverte che siamo arrivati al 3,8%, cioè più di 2 punti percentuali di differenza!!

Questo modus operandi non rappresenta la cura per il “risanamento della Pubblica Amministrazione” decantato dal ministro Brunetta, tanto meno la risposta alle problematiche della Presidenza.  A nostro avviso, la soluzione alle dichiarate inefficienze va ricercata nei veri sprechi prodotti dai costi della politica, dalle consulenze indiscriminate, dalle esose e inutili esternalizzazioni e dai lucrosi appalti etc…

L'Assemblea si è conclusa confermando lo stato di agitazione dei lavoratori della PCM e dopo le ferie si riprenderanno le iniziative sindacali che troveranno la sua rappresentazione massima nello sciopero generale indetto per il 17 ottobre da CUB, COBAS, SdL.

 

Roma, 24 luglio 2008

 

 RdB–CUB Pubblico Impiego Coordinamento Nazionale PCM

_________________________________________________________________________________________________________

 

RdB/CUB Pubblico Impiego – Coordinamento Nazionale Presidenza del Consiglio dei Ministri

Via della Mercede, 96 – 00187 ROMA tel 0667794224-4035 fax 0667794040 e-mail: oo.ss.rdb@governo.it

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni