Detti & contraddetti

Roma -

Stralcio di protocollo d’intesa del 5 luglio 2005 siglato da tutte le oo.ss. (tranne RdB)

Detti e contraddetti!

Prima firmano i protocolli d’intesa, senza consultare i lavoratori, con i quali peggiorano i contratti collettivi, poi cercano di rimediare alle nefandezze prodotte reinterpretando quello che era stato già definito.

Nel protocollo d’intesa siglato il 5 luglio 2005 (che istituisce i settori per intenderci) l’unica discrezionalità che avevano, le sigle firmatarie, era quella di stabilire la data di decorrenza degli sviluppi economici, comunque previsti dal CCNL.

La RdB ritiene strumentale qualsiasi azione pseudo-sindacale che coinvolge i lavoratori, perpetrata da parte di quei sindacati che,  prima sottoscrivono accordi la cui finalità è diversa da quella considerata di interesse generale (vedi i settori…solo per pochi!), e poi, quando i problemi vengono a galla, fingono di sorprendersi, tentando di attivare vecchi meccanismi già noti, come il blocco delle passate riqualificazioni (CCNI 2001) che ha, fin da allora, ritardato notevolmente i passaggi economici all’interno delle aree e ostacolato quelli tra le aree.

Era noto a tutte le OO.SS. e previsto dalla dichiarazione congiunta (n. 4) del CCNL che veniva data priorità agli sviluppi economici di tutti quei colleghi che non avevano effettuato alcun percorso formativo, a causa proprio di tale blocco.

Il bando che uscirà nelle prossime ore riguarderà tutto il personale che ha maturato un biennio di anzianità nella fascia retributiva di appartenenza, inoltre a seguito dell’accordo siglato a dicembre 2005 (da tutte le OO.SS. compresa RdB), adottando la graduatoria a scorrimento,  nel termine di due anni, tutto il personale avrà la possibilità di usufruire degli sviluppi economici.

p/RdB-CUB Pubblico Impiego Coordinamento Presidenza Consiglio Ministri

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni