ACCORDO DEL 23 LUGLIO: PROCLAMATO LO SCIOPERO GENERALE PER IL 9 NOVEMBRE 2007

Roma -

Nazionale – mercoledì, 19 settembre 2007

La CUB - Confederazione Unitaria di Base, la Confederazione Cobas e il SdL Intercategoriale hanno inoltrato in data odierna il telegramma di indizione dello sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private, che si terrà il 9 novembre 2007 per l’intera giornata.

Allo sciopero generale hanno già aderito tutte le sigle del sindacalismo di base.

Lo sciopero viene indetto contro l’Accordo su precarietà, welfare e pensioni del 23 luglio 2007, per la redistribuzione del reddito, la difesa ed il rilancio del sistema previdenziale pubblico e dello stato sociale, l’aggancio delle pensioni alle dinamiche inflattive e retributive, per salari europei, rinnovi contrattuali veri, lavoro stabile e tutelato e diritto al reddito, contro la guerra e per il taglio drastico delle spese militari.

Durante lo sciopero generale saranno garantiti i servizi minimi essenziali.

Le articolazioni di categoria saranno quanto prima comunicate a cura delle stesse.

&nb


19 settembre 2007 - Ansa

WELFARE: 9 NOVEMBRE SCIOPERO GENERALE SINDACATI DI BASE

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Cub, Cobas e Sdl hanno avviato le procedure per l' indizione dello sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private per l'intera giornata del 9 novembre, contro l'accordo del 23 luglio 2007 e per la redistribuzione del reddito, la difesa ed il rilancio del sistema previdenziale pubblico e dello stato sociale. Lo annunciano le organizzazioni in una nota in cui si precisa che allo sciopero generale hanno già aderito tutte le sigle del sindacalismo di base. La protesta chiede «'salari europeì e punta all'aggancio delle pensioni alle dinamiche inflattive e retributive, a rinnovi contrattuali veri, al lavoro stabile e tutelato e diritto al reddito, contro la guerra e per il taglio drastico delle spese militari». Durante lo sciopero generale - assicurano le organizzazioni di base - saranno garantiti i servizi minimi essenziali.


19 settembre 2007 - Agi

WELFARE: SINDACATI DI BASE, SCIOPERO GENERALE IL 9 NOVEMBRE

(AGI) - Roma, 19 set. - I sindacati di base, CUB, SdL Intercategoriale, Confederazione Cobas, CIB Unicobas, Slai Cobas, A.L. Cobas, USI AIT, hanno proclamato lo sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private per l'intera giornata del 9 novembre 2007. Lo sciopero generale - si legge in una nota - "e' indetto contro l'accordo su precarieta', welfare e pensioni del 23 luglio 2007, per la redistribuzione del reddito, la difesa ed il rilancio del sistema previdenziale pubblico e dello stato sociale (scuola, sanita', casa, trasporti), l'aggancio delle pensioni alle dinamiche inflattive e retributive, per salari europei, rinnovi contrattuali veri, lavoro stabile e tutelato e diritto al reddito, contro la guerra e per il taglio drastico delle spese militari". Durante lo sciopero generale saranno garantiti i servizi minimi essenziali.


19 settembre 2007 - Adnkronos

Welfare: sindacati base, contro protocollo sciopero generale il 9 novembre

Roma, 19 set. - (Adnkronos) - Il 9 novembre si fermano per tutto il giorno le organizzazioni sindacali Cub, Sdl intercategoriale, Confederazione cobas, Cib unicobas, Slai cobas, A.L. cobas, Usi ait. In una lettera indirizzata al presidente del consiglio, Romano Prodi, e ai ministri del Lavoro, Cesare Damiano, e della Funzione pubblica, Luigi Nicolais, le organizzazioni sindacali annunciano la proclamazione sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private per l'intera giornata del 9 novembre.

WELFARE: SINDACATI BASE, CONTRO PROTOCOLLO SCIOPERO GENERALE IL 9 NOVEMBRE

Roma, 19 set. - (Adnkronos) - Il 9 novembre si fermano per tutto il giorno le organizzazioni sindacali Cub, Sdl intercategoriale, Confederazione cobas, Cib unicobas, Slai cobas, A.L. cobas, Usi ait. In una lettera indirizzata al presidente del consiglio, Romano Prodi, e ai ministri del Lavoro, Cesare Damiano, e della Funzione pubblica, Luigi Nicolais, le organizzazioni sindacali annunciano la proclamazione sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private per l'intera giornata del 9 novembre. Lo sciopero generale, si legge in una nota, è indetto contro l'accordo su precarietà, welfare e pensioni del 23 luglio 2007, per la redistribuzione del reddito, la difesa ed il rilancio del sistema previdenziale pubblico e dello stato sociale (scuola, sanità, casa, trasporti, ecc?), l'aggancio delle pensioni alle dinamiche inflattive e retributive, per salari europei, rinnovi contrattuali veri, lavoro stabile e tutelato e diritto al reddito, contro la guerra e per il taglio drastico delle spese militari. Durante lo sciopero generale le associazioni assicurano che saranno garantiti i servizi minimi essenziali. Le articolazioni di categoria saranno quanto prima comunicate a cura delle stesse.


19 settembre 2007 - Reuters

Welfare, sciopero generale dei sindacati di base il 9 novembre

MILANO (Reuters) - I lavoratori di tutte le categorie pubbliche e private aderenti ai sindacati di base saranno in sciopero il prossimo 9 novembre per protestare contro l'accordo su precarietà, welfare e pensioni firmato nel luglio scorso.
Lo rende noto un comunicato congiunto della Cub (Confederazione Unitaria di Base), Confederazione Cobas e SdL Intercategoriale, precisando che all'astensione dal lavoro hanno già aderito tutte le sigle del sindacalismo di base.
Lo sciopero viene indetto contro l'accordo su precarietà, welfare e pensioni del 23 luglio scorso, "per la redistribuzione del reddito, la difesa ed il rilancio del sistema previdenziale pubblico e dello stato sociale, l'aggancio delle pensioni alle dinamiche inflattive e retributive, per salari europei, rinnovi contrattuali veri, lavoro stabile e tutelato e diritto al reddito, contro la guerra e per il taglio drastico delle spese militari", spiega la nota.
Durante lo sciopero generale saranno garantiti i servizi minimi essenziali e le modalità di astensione per le varie categorie saranno comunicate quanto prima.


19 settembre 2007 - Asca

WELFARE: CUB-COBAS-SDL, SCIOPERO GENERALE IL PROSSIMO 9 NOVEMBRE

(ASCA) - Roma, 19 set - La CUB, Confederazione Unitaria di Base, la Confederazione Cobas e il SdL Intercategoriale hanno proclamato lo sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private, per il prossimo 9 novembre per l'intera giornata. Lo comunicano, in una nota, le stesse organizzazioni sindacali precisando che allo sciopero generale hanno gia' aderito tutte le sigle del sindacalismo di base. Lo sciopero viene indetto ''contro l'Accordo su precarieta', welfare e pensioni del 23 luglio 2007, per la redistribuzione del reddito, la difesa ed il rilancio del sistema previdenziale pubblico e dello stato sociale, l'aggancio delle pensioni alle dinamiche inflattive e retributive, per salari europei, rinnovi contrattuali veri, lavoro stabile e tutelato e diritto al reddito, contro la guerra e per il taglio drastico delle spese militari''. Durante lo sciopero generale saranno garantiti i servizi minimi essenziali.


CUB Confederazione Unitaria di Base

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni