Comunicato sindacale 14 maggio 2007

Roma -

Gli argomenti all’ordine del giorno discussi nella riunione di ieri  tra l’Amministrazione, nella persona del Vicesegretario Generale e le Organizzazioni Sindacali presenti al tavolo, RdB, CGIL e CISL, sono stati i seguenti:

 

 

  • destinazione delle risorse disponibili  art. 2 comma 2 del CCNI sottoscritto il 14 novembre 2006 relativo al biennio economico 2004-2005;
  • informativa sullo stato di attuazione di alcuni istituti contrattuali;
  • agevolazione in favore del personale.

            Per quanto riguarda il primo argomento,  la RdB e le altre OO.SS. hanno proposto che tali risorse siano utilizzate per ampliare alcune tipologie di servizi erogati dalla CASPIE  al fine di perfezionare l’attuale polizza sanitaria con l’introduzione di un ulteriore indennizzo che comprenda  cure dentarie, paradentarie e protesi dentarie, cure oculistiche e l’aumento dei contributi economici in occasione di spese per l’acquisto di occhiali e lenti a contatto. Nei prossimi giorni l’Amministrazione ci sottoporrà una nuova offerta elaborata dalla CAPSIE  da esaminare.

            E’ stato chiesto, inoltre, che tale forma di copertura assicurativa possa estendersi anche il personale in quiescenza.

            Riguardo all’applicazione di alcuni istituti contrattuali ci è stato riferito che l’amministrazione ha chiesto alla Funzione Pubblica e al Ministero per l’Economia e le Finanze, l’autorizzazione per il passaggio dall’area II alla III. La RdB ha stigmatizzato il numero del tutto insufficiente dei posti messi a concorso per l’espletamento dei passaggi (solo 26!) e ha prospettato come soluzione l’area unica per i seguenti motivi:

  1. Per la peculiare attività della PCM è fondamentale prevedere un sistema classificatorio che istituisca un’unica area che all’interno preveda due percorsi: giuridico (progressioni di carriera, valorizzazione figure apicali) ed economico (progressioni economiche), allo scopo di garantire una migliore corrispondenza delle prestazioni lavorative dei dipendenti e degli obiettivi della PCM.
  2. Per la necessità di caratterizzare l’ordinamento professionale della PCM riconoscendone fattivamente la “specificità”.

            Circa  le posizioni organizzative l’amministrazione ha ipotizzato il rinnovo  ai sensi del CCNL, ma non è propensa allo scorrimento della graduatoria, in seguito sottoporrà alle oo.ss. la verifica di tale istituto.

            La RdB ha invitato l’Amministrazione ad aprire un tavolo di confronto sulla organizzazione e sulla politica del personale, nella quale sarà affrontata anche la situazione di quello comandato. L’Amministrazione si è impegnata a costituirlo in prossimità del DPCM di riordino della PCM.   Inoltre, ci è stato comunicato che lo stipendio di maggio comprenderà il conguaglio per quei colleghi che hanno la decorrenza della riqualificazione da gennaio 2005.  Per le agevolazioni al personale sarà attivato a breve uno sportello bancario all’interno della PCM e saranno stipulate convenzioni con gestori telefonici affinché lo stesso,  compreso quello in quiescenza, possa usufruire di tariffe agevolate.

       RdB/CUB CoordinamentoNazionale P.C.M.

 

USB - Pubblico Impiego - Presidenza Consiglio dei Ministri : pcm@usb.it
Via della Mercede, 96 (piano terra - stanza sindacale USB) - Roma
Tel.: 066779-4224 066779-4035 066779-4808 - Fax: 066779-4040

© 2004-2018 Unione Sindacale di Base - via dell'Aeroporto 129 - 00175 - ROMA - centralino 06.59640004 - fax 06.54070448

Realizzazione Gruppo Web USB -  Powered by Typo3