PROTEZIONE CIVILE S.P.A. CHE FINE FARANNO I LAVORATORI?

Roma -

In data odierna si è tenuta presso la sede del Dipartimento della Protezione civile di Via Vitorchiano, un’assemblea generale dei lavoratori per discutere sul decreto di privatizzazione della protezione civile e sulle ripercussioni sui lavoratori tutti. Ai rappresentanti degli organi di stampa, venuti per seguire l’assemblea, non è stato permesso l’ingresso al Dipartimento in base alla nota DiPRU 0042676 del 9/12/09.

Le proposte scaturite dall’assemblea sono le seguenti:

 

  • apertura del tavolo di confronto con le OO.SS. per definire gli aspetti riguardanti il personale dipendente

  • si ribadisce il pieno appoggio al superamento della precarietà nella Protezione civile

  • si ribadisce la contrarietà alla Protezione Civile S.p.A. e tantomeno alla introduzione di una nuova tassa per il suo finanziamento

  • si richiede lo stralcio dal decreto riguardante l’emergenza Abruzzo, l’emergenza rifiuti della Campania, e il dissesto idrogeologico di Messina, della parte riguardante le disposizioni relative alla Protezione civile

 

Si ricorda che a questo punto è indispensabile mantenere alta l’attenzione e garantire la massima partecipazione del personale tutto, alle prossime indifferibili iniziative che queste OO.SS. assumeranno al fine di garantire i punti sopra espressi a seguito del mandato assembleare.

 

Roma, 10 dicembre 2009

ATTENZIONE!

 

 

ABBIAMO SAPUTO IN QUESTO MOMENTO CHE IL DECRETO E' STATO RINVIATO ALLA PROSSIMA SETTIMANA.

 

LE INIZIATIVE SONO PERTANTO  RINVIATE ALLA PROSSIMA SETTIMANA

 

 

RdB P.I. PCM FP CGIL PCM

USB - Pubblico Impiego - Presidenza Consiglio dei Ministri : pcm@usb.it
Via della Mercede, 96 (piano terra - stanza sindacale USB) - Roma
Tel.: 066779-4224 066779-4035 066779-4808 - Fax: 066779-4040

© 2004-2018 Unione Sindacale di Base - via dell'Aeroporto 129 - 00175 - ROMA - centralino 06.59640004 - fax 06.54070448

Realizzazione Gruppo Web USB -  Powered by Typo3